Visite: 117

La filosofia si fa....Educazione Civica!
 
Obiettivo? Mettere a confronto il pensiero greco con l'attualità a partire dal vissuto degli studenti, da un dialogo costruttivo tra loro e l'insegnante e dal riferimento ai principi cardine della Costituzione italiana.
 
Il tutto è iniziato con una lezione stimolante a partire dalla tesi del sofista Trasimaco, trasformata in una domanda rivolta agli studenti: "La giustizia l'utile del più forte"?.  All'analisi della prospettiva sofistica sul rapporto leggi-giustizia è seguito un confronto con la prospettiva di Socrate secondo cui invece la giustizia è ciò che si conforma alla legge. Non è mancato un vivace dibattito con un rimando ad alcuni articoli della nostra Carta costituzionale.
 
Ma....non è finita qui! Gli studenti di ciascuna classe, suddivisi in piccoli gruppi, sono stati chiamati ad un lavoro di riflessione e rielaborazione nel tentativo di attualizzare la questione. Hanno avuto circa un mese di tempo per rispondere a queste due domande alla luce di una vicenda attuale di cronaca nazionale o internazionale a scelta del gruppo:
 
1) La GIUSTIZIA esiste solo laddove c'è parità di forze? Altrimenti i forti agiscono in ragione del loro potere e i deboli subiscono? Diritto e forza sono in alternativa?

2) Sono dalla parte del GIUSTO coloro che vengono aggrediti senza aver commesso alcun torto, oppure prevale solo il diritto del più forte a «dominare» il più debole?
 
Questi i bellissimi lavori realizzati dagli studenti delle due classi ed esposti durante alcune lezioni in DAD:
 
I LAVORI DELLA CLASSE 3°SB:
 
I LAVORI DELLA CLASSE 3°SA:
 
Torna su